La circoncisione consiste nella rimozione di una porzione di tessuto chiamato prepuzio che copre il glande del pene. A seconda della quantità di tessuto rimosso la circoncisione può essere totale (viene escisso tutto il prepuzio) o parziale. Il prepuzio è la porzione di tessuto che di norma copre il glande quando il pene non è eretto. La circoncisione è una procedura chirurgica che ha origini molto antiche e che viene ancor oggi praticata per motivi non medici. Nel nostro paese questo intervento viene quasi sempre praticato per motivi sanitari. La causa più frequente è la fimosi, cioè un restringimento del prepuzio che rende difficile la corretta igiene e che comporta diversi problemi medici e durante il rapporto sessuale.

La circoncisione recentemente è praticata anche come tecnica preventiva in quanto alcune ricerche hanno dimostrato che gli uomini circoncisi hanno una minore probabilità di contrarre malattie veneree.